BERNOULLI BOOSTER

Bernoulli Booster: nato per innalzare la temperatura, semplicemente.

Bernoulli Booster è il primo Booster di temperatura, ovvero un sistema monoblocco di facile installazione con la funzione di innalzare la temperatura di mandata di una normale Pompa di Calore spostando l’energia dal ritorno alla mandata dell’impianto.
Questo permette alla Pompa di Calore di funzionare in maniera molto efficiente rispettandone i parametri costruttivi e senza stravolgere il sistema esistente.

Bernoulli Booster: le applicazioni.

Bernoulli Booster è in grado di adattarsi ai settori più diversi; grazie alle sue altissime prestazione, ed al suo basso costo, Bernoulli Booster trova grandi applicazioni sia nel settore residenziale (in ville e condomini con impianti ad alta temperatura che necessitano di maggiore efficienza energetica) che nel settore terziario (alberghi per una produzione di ACS senza sprechi e senza inquinamento, centri commerciali, palestre, spa, ecc.) passando chiaramente per il settore industriale (dove trova la sua massima espressione in cicli produttivi, lavaggi industriali, galvaniche, ecc.).

Bernoulli Booster: il controllo remoto.

Bernoulli Booster è fornito di serie con microprocessore elettronico di gestione dell’unità installato sul pannello esterno facilmente accessibile, completo di conta-ore funzionamento compressore è fornito di Interfaccia seriale RS 485 per consentire il collegamento delle macchine alla Centralina di gestione impianto Leonardo. L’unità è così completamente supervisionabile e controllabile da remoto. Per il collegamento a sistemi di supervisione di altro tipo, è disponibile il protocollo dei parametri controllati.

Scorri con lo Slider verticale per scoprire cosa si cela sotto la carrozzeria

Bernoulli Booster: come funziona

Bernoulli Booster sfrutta il ciclo di Carnot inverso per spostare l’energia termica dal ritorno di un impianto ad alta temperatura alla mandata dello stesso. Questo permette di raffreddare il ritorno di impianto, portando il liquido vettore ad una temperatura abbastanza bassa da permettere il funzionamento di una macchina termica a bassa temperatura, per esempio una Pompa di Calore Bernoulli ad alta efficienza, la quale richiede un ingresso di acqua a 40°C. Una volta ottenuto il liquido vettore alla temperatura ottimale per il funzionamento di una Pompa di Calore Bernoulli, per esempio passando da 60°C a 40°C, quest’ultima ruba energia termica dall’ambiente e la immette nell’impianto, innalzando il fluido vettore di 5°C, da 40°C a 45°C. L’ultimo passo è quello che avviene quando la mandata della Pompa di Calore Bernoulli passa attraverso l’apposito scambiatore di Bernoulli Booster, in questa fase l’energia termica che prima era stata “rubata” al ritorno viene ceduta alla mandata, la quale viene innalzata da 45°C a 65°C, esattamente i 20°C che erano stati tolti dal ritorno. Grazie all’utilizzo dei migliori componenti e delle migliori tecnologie disponibili questo innalzamento di temperatura avviene con un coefficiente di performance COP di 6,77; ovvero vengono spostati 6,77 kW termici con il consumo di solo 1 kW elettrico.
Questa tecnologia è nata per adattarsi agli impianti più diversi, e per questo è possibile impostare la temperatura in mandata fino ad 80°C.
Il lavoro effettuato da Bernoulli avviene in maniera indipendente da quello effettuato da Bernoulli Booster, e questo permette di applicare quest’ultimo anche in impianti già esistenti, fornendo grande versatilità di utilizzo.

Fase 1

L’impianto ad alta temperatura necessita di una mandata di 65°C, con un ritorno di 60°C

Fase 2

Bernoulli Booster preleva energia termica raffreddando il ritorno da 60°C a 40°C (-20°C)

Fase 3

Una pompa di calore Bernoulli preleva energia dall’ambiente esterno riscaldando l’acqua
da 40°C a 45°C

Fase 4

Bernoulli Booster restituisce l’energia termica prelevata dalla “Fase 2″ riscaldando la mandata da 45°C a 65°C (+20°C)

Caratteristiche

Struttura

Struttura robusta e compatta, con mobile di contenimento realizzato in lamiera d’acciaio verniciata di colore RAL 7035. La pannellatura frontale e di accesso al quadro elettrico è facilmente smontabile. I componenti principali sono alloggiati nel vano tecnico, isolato acusticamente con materiale fonoassorbente.

Compressore

Compressore del tipo scroll a spirali orbitanti ad alta efficienza (EER 3,37 alle condizioni ARI), con basso livello sonoro, protezione termica interna, montato su antivibranti in gomma e fornito con resistenza di carter, ove necessario.

Evaporatore e condensatore

Evaporatore e condensatore a piastre saldo-brasate ad espansione secca, realizzato con piastre in acciaio inox AISI 316 corrugate, con canali e distributore brevettato che permettono di raggiungere un alto coefficiente di scambio termico. Il design favorisce una distribuzione uniforme dell’acqua compatibilmente con le perdite di carico. L’evaporatore è fornito coibentato con materassino isolante per impedire la formazione di condensa.

Circuito frigorifero

E’ composto da valvola d’espansione termostatica, filtro deidratatore, spia di passaggio liquido, organo di sicurezza, termostato antigelo, pressostati di alta e bassa pressione.

Quadro elettrico

A norma CE contenuto in apposito scomparto protetto dal pannello di sicurezza interno montato su cerniere, completo di fusibili di protezione e trasformatore di sicurezza.

Microprocessore elettronico di gestione dell’unità

E’ installato sul pannello esterno facilmente accessibile, completo di conta-ore funzionamento compressore.
E’ fornito di Interfaccia seriale RS 485 per consentire il collegamento delle macchine alla Centralina di gestione impianto Leonardo. L’unità è così completamente supervisionabile e controllabile da remoto. Per il collegamento a sistemi di supervisione di altro tipo, è disponibile il protocollo dei parametri controllati..

Gamma Bernoulli Booster

BB040A

Potenza Termica 40,4 kW

COP 6,77

Potenza Assorbita 7,0 kW – 400V

Scheda Tecnica BB040A