Read More

Referenze da Seregno (MB)

Alcune foto di un progetto realizzato in una vetreria a Seregno per il riscaldamento e condizionamento degli uffici.
La pompa di calore è una Bernoulli BE090H in alta temperatura con funzionamento fino a -20 °C di aria esterna e +65 °C di produzione acqua calda.

 

Read More

Referenze da Padova

Progetto realizzato con 1 Chiller Bernoulli CH080A al servizio di un impianto di raffreddamento per macchine industriali di taglio al laser.
L’impianto è situato a Padova.

Read More

Referenze da Pordenone

Qualche immagine di impianto progettato per un Centro Sportivo in provincia di Pordenone, realizzato con 1 pompa Bernoulli BE030H ed un cogeneratore Heron che lavorano in sintonia per generare acqua calda per il riscaldamento delle piscine.

Read More

Referenze da Venegono Inferiore (VA)

Questo impianto è stato progettato ad hoc per un ristorante in provincia di Varese.

E’ realizzato con 1 pompa Bernoulli BE045H in alta temperatura, in grado di produrre acqua fino a + 65°C con temperature esterne di – 20°C.

La pompa di calore è gestita dal computer interno e lavora su due accumuli di acqua calda tecnica da 1000 litri ciascuno.

L’impianto è al servizio del riscaldamento e del condizionamento degli ambienti e produce acqua calda sanitaria.

Read More

Referenze da Fisciano (SA)

Impianto progettato ad hoc per un caseificio in provincia di Salerno, realizzato con 1 pompa Bernoulli BE014I in alta temperatura, in grado di produrre acqua fino a + 65°C con temperature esterne di – 20°C.

La pompa di calore è gestita dal computer interno e lavora su un accumulo di acqua calda sanitaria da 1000 litri.

Read More

Referenze da Milano-Brianza

Alcune immagini di un impianto progettato ad hoc per un Hotel con 36 camere a Milano-Malpensa Airport. L’impianto è nato dalla necessità del cliente di sostituire gruppo frigo e caldaia, datati, per ragioni di inefficienza.

E’ stato realizzato con 1 pompa Bernoulli BE045H in alta temperatura, in grado di produrre acqua fino a + 65°C con temperature esterne di – 20°C.

La pompa di calore è gestita dal computer interno e lavora su un accumulo di acqua tecnica calda o refrigerata e un accumulo di acqua calda sanitaria che lavora in parallelo ad un preesistente accumulo per soddisfare i fabbisogni sanitari di tutto l’anno.

Read More

Referenze da Bojano (CB)

L’impianto di Bojano (CB) è stato realizzato con 1 pompa Bernoulli BE007I in alta temperatura.

La pompa di calore è gestita dal computer interno e lavora su un accumulo di acqua sanitaria da 500 litri di ACS.

Read More

Referenze da Cancello ed Arnone (CE)

Impianto realizzato con 4 pompe di calore Bernoulli BE010H in alta temperatura a servizio di un caseificio in provincia di Caserta.

Le pompe di calore, tutte con alimentazione 400V, sono gestite in serie dal computer interno alle pompe di calore e lavorano su un accumulo di acqua sanitaria da 1000 litri con scambiatore estraibile a fascio tubiero.

Le pompe di calore lavorano in preriscaldo di una caldaia a vapore precedentemente installata al fine di ridurre sensibilmente i consumi di gas per la produzione del vapore necessario al ciclo di lavoro del caseificio.

Read More

Referenze da Susegana (TV)

Alcune immagini di una Pompa di Calore BE014I installata al servizio di un impianto di riscaldamento di una abitazione indipendente con riscaldamento tradizionale in alta temperatura.

La Pompa di Calore è collegata ad un accumulo da 1000 litri di Acqua Calda Tecnica con produzione istantanea di ACS (Acqua Calda Sanitaria).

La Pompa di Calore e l’intero impianto sono gestiti e controllati da remoto tramite il computer di gestione impianto Leonardo LE015M.

Read More

Referenze dal tiro a segno di Milano

Alcune immagini dell’impianto in Pompa di Calore realizzato presso la Sezione di Milano del Tiro a Segno Nazionale.

La pompa di calore installata è una BE160A con doppio compressore in tandem ed è stata posizionata per poter fornire acqua refrigerata in estate ed acqua riscaldata in inverno per poter condizionare e riscaldare le 8 linee di tiro da 25 metri sotterranee.

Il riscaldamento e condizionamento ambiente nelle linee di tiro avviene tramite un’unità di trattamento aria con una importante quantità di aria trattata in continuo per evitare l’accumulo di fumi e gas combusti (dannosi per la salute) all’interno dell’area di tiro.

La pompa di calore alimenta anche l’area di attesa e di ristoro adiacente alle linee di tiro tramite un impianto a fan-coil.

In fase di installazione si è resa necessaria la creazione di una struttura di supporto alla pompa di calore per non ostruire il passaggio necessario agli eventuali mezzi di soccorso presenti in caso di competizioni sportive, inoltre è stato necessario modificare l’UTA (Unità di Trattamento Aria) ed i canali di immissione ed espulsione dell’aria per poter adeguare l’impianto esistente in solo funzionamenetto invernale (con acqua ed aria calda, precedentemente prodotta da una caldaia) al funzionamento estivo (con acqua ed aria fredda).
E’ stata inoltre potenziata la linea elettrica ed installata una valvola miscelatrice a tre vie per poter modificare la temperatura di mandata ai fan-coil e all’UTA in base alla temperatura esterna dell’aria, per poter così notevolmente aumentare l’efficienza dell’impianto.

Il funzionamento dell’impianto è gestito dal computer di gestione impianto Leonardo LE015M, il quale rende controllabile da remoto anche la macchina.